Comune di San Vero MilisComune di San Vero Milis

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


Sezioni del sito:


Vai su


Contenuti

Sistema Cultura

 


Novità in evidenza

Campagne di scavo 2013 del Museo Civico

 

Dal 2013 il Comune di San Vero Milis ha ottenuto la concessione ministeriale di scavo triennale, ai sensi degli articoli 88-89 del Decreto Legislativo n. 42/2004. Le indagini riguardano i siti archeologici di s’Urachi, Serra is Araus e Su Pallosu.

 

s’Urachi

Gli scavi nell’area di s’Urachi con la direzione scientifica di Alfonso Stiglitz (Museo Civico di San Vero Milis) e di Peter van Dommelen (Brown University, Providence – USA) sono stati realizzati, nella prima campagna, nel mese di luglio 2013 e hanno visto la partecipazione di studiosi delle Università sarde (Cagliari e Sassari), americane (Providence), spagnole (Valencia) e inglesi (Leicester).

Il complesso monumentale di s’Urachi conserva uno dei maggiori nuraghi dell’isola, già oggetto di indagine negli anni ’40 e ’80 del secolo scorso. Intorno al grande edificio nuragico sorse, a partire dalla prima età del Ferro e per tutto il primo millennio a. C., un fitto insediamento di cui sono attualmente visibili vari edifici addossati alle murature nuragiche. Lo scopo di questa fase di studio è quello di restituire la memoria alle comunità di sardi che vissero in questo luogo nel primo millennio a.C. Le indagini sveleranno la storia di questi edifici che coprono le fasi più antiche di vita del complesso. Entro breve un resoconto preliminare degli scavi 2013 sarà reso disponibile nella rivista Fasti-on-line.

L’area è stata oggetto di precedenti campagne di scavo. Per saperne di più sull’area archeologica vai alla scheda.

 

 

Su Pallosu

Gli scavi nell’area della spiaggia di Su Pallosu, nella omonima borgata marina, sono stati realizzati nel mese di settembre 2013 con la direzione scientifica di Alfonso Stiglitz (Museo Civico di San Vero Milis) e di Giandaniele Castangia (Cambridge University - UK) e hanno visto la partecipazione di studiosi e studenti delle Università sarde (Sassari) e italiane (Roma).

Lo scavo ha riguardato il completamento delle indagini, avviate negli anni passati, su un deposito di ceramiche nuragiche, connesse a un insediamento ancora ignoto e a rischio di erosione costiera. L’indagine si è svolta all’interno del Capo Mannu project, indirizzato allo studio del Sinis settentrionale che ha visto, oltre agli scavi di Su Pallosu,k la realizzazione di varie campagne di prospezione. Entro breve un resoconto preliminare degli scavi 2013 sarà reso disponibile nella rivista Fasti-on-line. Per saperne di più sulle precedenti indagini vai alla scheda.

  

Serra is Araus

Si sono svolti con la direzione scientifica di Alfonso Stiglitz (Museo Civico di San Vero Milis) e di Giandaniele Castangia (Cambridge University - UK) e hanno visto la partecipazione di studiosi e studenti delle Università sarde (Sassari) e italiane (Roma), sempre nell’ambito del Capo Mannu project, indirizzato allo studio del Sinis settentrionale.

La prima campagna di scavo, condotta nel mese di ottobre 2013 ha riguardato l’area dalla quale proviene l’importante modello di nuraghe (link) al fine di individuare le strutture nelle quali il pezzo era collocato. Contemporaneamente è iniziata l’indagine volta a mettere in luce integralmente la necropoli a domu de janas, già oggetto di scavi negli anni ’50 del ‘900.

Entro breve un resoconto preliminare degli scavi 2013 sarà reso disponibile nella rivista Fasti-on-line. Per saperne di più sull’area archeologica vai alla scheda.

 

L'itinerario si snoda su un percorso di 25 chilometri lungo la Strada Provinciale che parte dall'abitato di San Vero Milis e percorre trasversalmente l'intero territorio comunale sino alla marina, toccando tutte le località scelte per questo intervento: una situazione ideale, quindi, che indica la strada provinciale citata come asse centrale del progetto. Prevede il coinvolgimento, recupero e fruizione di elementi naturalistici e archeologici di interesse internazionale (area archeologica di s'Urachi, Siti di Importanza Comunitaria di Sa 'e proccus e Sa Salina Manna), nazionale (Parco Naturale di Capo Mannu), regionale (necropoli a domu de janas, torri costiere, chiesa parrocchiale di Santa Sofia, Museo civico) e locale.Il sistema cultura realizza un percorso all'interno del territorio sanverese dedicato a stimolare i cittadini (popolazione locale, turisti, mondo scolastico, terza età, comunità scientifica e altro) verso una conoscenza ampia e articolata della realtà storica (archeologia e storia locale), naturale (ambiente agricolo, ambiente lacustre, ambiente desertico, ambiente costiero) e sociale (attività economiche tradizionali e moderne). A tal fine sono state individuate diverse località lungo tutto l'ambito del territorio che offrono un ventaglio di opportunità che possono essere sfruttate.

I punti interessati dal Sistema sono:

L'abitato di San Vero Milis
L'abitato di San Vero Milis Nell'abitato di San Vero Milis sono posti alcuni elementi di interesse: 1)     Biblioteca/Mediateca Comunale situata in un palazzotto a tre piani nel centro abitato, attualmente pienamente funzionante con un'apertura

EsternoBiblioteca Biblioteca
Situata in un palazzotto a tre piani nel centro abitato, attualmente pienamente funzionante con un'apertura settimanale di 40 ore. Rappresenta una delle realtà bibliotecarie più sviluppate nella Provincia di Oristano. Al suo interno sono presenti

Il presidio informativo nelle borgate marine
La Biblioteca Comunale è dotata dal 1990 di una sezione staccata nell'isola ammini­strativa marina. La realizzazione di questa iniziativa è stata resa possibile dall'attuazione del progetto di potenziamento del servizio biblioteca­rio per

Il Parco naturale di Capo Mannu
Antica isola, il Capo Mannu, si erge sul mare con alte falesie (51 metri s.l.m.) ed è unita alla terraferma da sottili cordoni sabbiosi, che formano gli stagni temporanei di sa Salìna Manna, sa Marigòsa, sa Mesa Longa. Geologicamente è costituito

MuseoEsterno Museo Civico
Il Museo è stato istituito con deliberazione di Consiglio Comunale n° 28 del 7.2.1986, con la denominazione di: Museo Civico del Sinis settentrionale. La struttura è articolata in tre sezioni (archeologica, storico-etnografica e naturalistica) e

Il sito di importanza comunitaria di Sa 'e proccus
A circa tre chilometri dalla località precedente, la strada costeggia i bordi dello stagno temporaneo di Sa 'e proccus: area umida di importanza internazionale inserita nella Convenzione di Ramsar. Il sito evidenzia alcuni aspetti di carattere

ParcoSerraisaraus La necropoli a domu de janas di Serra is araus
  Il Parco è situato nel Sinis settentrionale a poche centinaia di metri della strada provinciale che da San Vero Milis porta a Putzu Idu. La collina appare come una sorta di isola nella campagna circostante, attorniata da aree paludose, sia di

FotoNuraghe1 Il complesso monumentale di s'Urachi
L’area è situata a cinquecento metri dall’abitato di San Vero Milis, al bordo della strada provinciale che da San Vero Milis porta alle Borgate. L'area archeologica monumentale di s'Urachi è sita nella piana alluvionale ai margini dell'abitato di

Home | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali Contatti | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali Mappa | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali RSS | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali Area riservata | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali Credits | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali ConsulMedia 2011 | URP Elenco siti tematici Privacy Note legali © Comune di San Vero Milis - Tutti i diritti riservati P.Iva: 00068380955

Torna su